• Fanpage
  • Youtube

Karuna Home è un centro di riabilitazione residenziale localizzato nell’India del Sud, nella zona di Bylakuppevicino ai grandi insediamenti di profughi tibetani e ai principali monasteri tibetani dell’India del sud. Qui ogni anno continuano ad arrivare moltissimi profughi, sia direttamente dal Tibet che dall’India del Nord, dopo una prima tappa a Dharamsala.

Tempio d'oro di Bylakuppe

Il Tempio d’oro di Bylakuppe

Il centro è stato voluto e realizzato su ispirazione e sotto la guida del fondatore Geshe Lama Khube Rinpoche che attualmente presiede il Consiglio volontari di Trustees che ne supervisiona sia la strategia che l’operatività giornaliera.

Tra le tante possibili, la situazione dei giovani tibetani fisicamente e/o mentalmente disabili, figli di genitori esuli, è forse una delle più drammatiche che si possano immaginare e per alleviarla Karuna Home ha il continuo impegno  di aiutare  gli ospiti a vivere la loro vita con fiducia e dignità, realizzandone il pieno potenziale.

Rappresenta ormai da anni un esempio importante nel campo del Buddhismo Impegnato calato nella concretezza della sofferenza, intesa in questo caso come sofferenza sociale, fisica e psichica.

Il progetto, le fasi di realizzazione completate e i piani futuri, i risultati raggiunti nell’accoglimento e nella riabilitazione dei giovani disabili, saranno illustrati da Elena Varalta.

Elena ha studiato lettere antiche e insegna lettere alla scuola M. Mazza di Verona. Ha viaggiato in Tibet, in Nepal e in India, insegna yoga e ha approfondito lo studio e la pratica della filosofia e della meditazione buddista della tradizione tibetana,  sotto la guida del maestro Khube Rinpoche, presidente e fondatore di Karuna Home.  Ha anche fondato con altri cinque amici Padma Home, per dare una casa agli orfani che ogni anno raggiungono in gran numero, fuggendo dal Tibet, la zona di Bylakuppe, dove sorge Karuna Home.

Karuna Home

Karuna Home  accoglie disabili sia fisici che mentali, senza distinzioni di razza, lingua o religione, con preferenza ai disabili di famiglie molto povere, molte delle quali sono di esuli tibetani in India.  Le disabilità, menomazioni o handicap trattati  hanno principalmente origini  da autismo, dislessia, epilessia, polio, sindrome di Down e paralisi cerebrale. La scarsezza di fondi, e di personale, rendono impossibile accettare i casi di disabilità molto seri.

La lunghezza del periodo di residenza dipende dal grado e dalla serietà della disabilità, dal potenziale di recupero del disabile  e dalla situazione finanziaria della famiglia.

I disabili con problemi relativamente modesti possono aver bisogno solo di pochi mesi di riabilitazione e training, dopo di che possono ritornare alle proprie famiglie, alle quali viene insegnato come continuare a casa il programma di riabilitazione.

Karuna Home è stata costruita su un’area precedentemente agricola di circa quattro acri (270 piedi x 700 piedi). Il terreno è ondulato e circondato su tre lati da alberi e campi, con una vista spettacolare sulle colline in lontananza.

Ottenuto nel 2001 il cambiamento della destinazione d’uso del terreno, nell’agosto dello stesso sono iniziati i lavori, su un progetto architettonico preparato in Singapore. Le fasi 1  e 2 del progetto, che hanno compreso  anche lavori di  architettura del paesaggio, sono state completate in 3 anni e 3 mesi: nel novembre 2004 il centro può iniziare ad operare, il 1 dicembre 2004 sono ammessi primi bambini disabili e  il 3 dicembre 2004 Karuna Home viene inaugurata d Sua Santità il Dalai Lama.

La struttura comprende attualmente nove edifici su un terreno di 4 acri. La struttura architettonica prevede soffitti alti e grandi spazi aperti per permettere la massima ventilazione incrociata e garantire agli ospiti un ambiente salubre e confortevole.

Gli edifici, costruiti tutti con materiale locale, accessibili ai disabili su sedie a rotelle e uniti da un passaggio coperto, ospitano un dispensario, sale di consultazione, sale massaggio, una grande sala per la fisioterapia, una infermeria, uffici amministrativi, aule, cantine, cucine, dormitori e quartieri- soggiorno per il personale e gli aiuti.

I progetti di costruzioni future prevedono un nuovo blocco per ospitare 18 disabili residenti insieme con personale addizionale, una hall multifunzionale per preghiere, insegnamenti, riunioni.

Oltre a ciò, si stanno raccogliendo fondi al fine di costruire una struttura adiacente a Karuna Home in cui ospitare una ventina di bambini, una nuova casa-famiglia gestita da una coppia che farà simbolicamente le veci genitorialiper bambini orfani  (“Padma Home”).

Notizie e informazioni su Padma Home, e indicazioni su come sostenerla, sono reperibili sul sito www.padmahome.org

Notizie e informazioni su Karuna Home, e indicazioni su come sostenerla, sono reperibili sul sito www.karunahome.org

L’Associazione Karuna Home Italia ONLUS, inoltre, organizza un programma di adozione a distanza per i profughi tibetani anziani, poveri e monaci.